THE ITALIAN PINK FLOYD TRIBUTE BAND
LUIGI MERCURI

Luigi Mercuri nasce nel 1979, l’anno in cui i Pink Floyd registrarono The Wall… strana coincidenza!!!
Inizia tutto per gioco nel 1986, una Yamaha Portasound regalata dal padre Giacomo a Natale gli permette di capire da subito di avere orecchio… Inizia a risuonare le sigle dei film che ascolta dalla tv, gli spot pubblicitari, le canzoni fischiate dal papà… Diplomato presso: Yamaha Electone Music School, Roland ISM School ed infine nel 1998 presso l’Accademia moderna “Musica & Musica” di Latina.
Tastierista e cantante eclettico che nelle sue esperienze pregresse ha spaziato con gruppi funky, blues e pop. Questo gli permette oggi di avere un gusto ed una tecnica assolutamente personale ed omogenea.
Nel 2003 entra  nella B.B.Band di Padova (cover ufficiale de I Nomadi) con la quale suona in tutta Italia. Dopo questa esperienza collabora in registrazioni con le voci soliste dei Summertime Gospel Choir innamorandosi follemente delle sonorità del mitico Hammond B3.
Nel 2010 scopre un’affinità incredibilmente forte con le sonorità di Rick Wright…si rende conto da subito che questa sarà l’esperienza che segnerà per sempre la sua vita… Grazie ad Alessandro Boni entra nei The Dark Zone Pink FLoyd tribute band nel novembre 2010. Oggi è tastierista e cantante della band, ne cura la promozione pubblicitaria sui network e con Alessandro si occupa della progettazione degli show. Il suo timbro vocale è molto vicino a quello di David Gilmour cosi come le sonorità delle sue “piccole”(ndr, Luigi chiama così le sue tastiere) si allineano perfettamente a quelle di Wright e Carin. Per non farsi mancare niente si occupa anche della gestione delle sequenze e rumori di fondo tipici dei brani floydiani. Insomma, un Jolly che riassume qualità, precisione e definizione sotto il segno della sconfinata passione e follia per i Pink Floyd…